Comportamento responsabile degli studenti del nostro Liceo

Mi fa piacere segnalare il comportamento responsabile che gli Studenti del nostro Liceo hanno assunto a seguito degli atti vandalici commessi che hanno comportato la perdita di giorni di lezione a loro danno. Le ragazze e i ragazzi che frequentano l’Istituto hanno deciso di evitare di chiedere in questo periodo l’organizzazione di attività autogestite, per l’approfondimento di tematiche che attirano il loro interesse ad integrazione dei percorsi di apprendimento proposti dalla scuola, posticipandone la realizzazione in un momento successivo.

Questa attenzione alle necessità didattiche, che riconosce l’importanza di garantire i tempi opportuni per lo svolgimento delle lezioni, è un segno di maturità che va giustamente sottolineato e apprezzato.

Nel frattempo, sempre a difesa della possibilità di garantire l’agibilità della scuola, abbiamo provveduto ad attivare un servizio di vigilanza notturna in sinergia con il vicino Istituto Aeronautico per scongiurare nuovi episodi.

Il Dirigente Scolastico
Stefano Sancandi

Corretta gestione di una situazione di emergenza

Oggi, Mercoledì 4 Dicembre, Il nostro Istituto ha dovuto affrontare una improvvisa situazione di emergenza. Una pattuglia dei Carabinieri ci ha avvisato ad inizio mattinata di aver ricevuto una segnalazione di potenziale pericolo e ci ha chiesto l’immediata evacuazione della scuola.

Devo fare i complimenti a tutti, Personale della scuola e Studenti, per il comportamento responsabile messo in atto. Anche a seguito delle numerose esercitazioni svolte negli anni, siamo riusciti ad abbandonare l’edificio celermente ma con calma e in modo ordinato garantendo le necessarie condizioni di sicurezza. Ci siamo raccolti prima nel cortile interno e poi all’esterno del perimetro scolastico, consentendo ai gruppi di specialisti di intervenire e bonificare i locali verificando l’assenza di qualsiasi pericolo. Nel frattempo avevamo dato la possibilità ai maggiorenni e ai minorenni accompagnati dai genitori di allontanarsi.

Alle 11:00, verificato appunto che non erano presenti pericoli, si era trattato di un falso allarme, siamo potuti rientrare nei locali della scuola e riprendere le normali attività. L’invito a tutti è quello di segnalare ogni informazione utile per individuare i responsabili di questo gesto, come dei precedenti volti ad interrompere le attività scolastiche a danno dei ragazzi.

 

Il Dirigente Scolastico

Stefano Sancandi

 

Importanza del Contributo delle famiglie

Provvedimenti dello scorso anno scolastico 2018/2019

Nello scorso anno scolastico con il contributo versato dalle famiglie siamo riusciti ad assicurare una serie di interventi, di acquisti e di servizi aggiuntivi per il miglioramento dell’offerta formativa:

Presenza costante di un medico nella scuola        19.000,00

Presenza di due specialisti a disposizione dei ragazzi  e delle famiglie per problematiche relative alla motivazione e al metodo di studio nonché alla gestione delle buone relazioni nelle classi      €  7.300,00

Abbiamo garantito l’assicurazione integrativa degli alunni  per le uscite didattiche             €  7.600,00

Abbiamo dotato la scuola e garantito la costante manutenzione della rete WI-FI                 €  6.200,00

Abbiamo attrezzato e mantenuto i laboratori di informatica, fisica, chimica e finanziato una serie di attività didattiche       €  8.400,00

Spese sostenute per piccola manutenzione      €  2.000,00

 

Per un totale annuale di circa   €  50.500,00

 

Prospettive per il futuro

Cosa potremmo fare con una presenza più ampia delle famiglie nel sostenere la scuola e quindi una significativa partecipazione al versamento del contributo annuale?

Il nostro è un Istituto scolastico e la missione prioritaria che ci è assegnata è la formazione degli allievi: la quota di spesa direttamente impegnata per il supporto didattico (sussidi didattici, strumentazione informatica e di connessione, allestimento e mantenimento dei laboratori, coinvolgimento di esperti, realizzazione di progetti educativi) potrebbe aumentare e consentirci di incrementare la qualità del percorso di studi e favorire il successo formativo.

E’ evidente come la quota impegnata per la manutenzione dell’edificio (€ 2.000,00) sia assolutamente insufficiente per garantire un uso agevole della struttura da parte degli Studenti: porte delle aule, avvolgibili, infissi e bagni richiederebbero da parte dell’ente proprietario un intervento complessivo di manutenzione straordinaria e/o di sostituzione. Volendo garantire direttamente condizioni più dignitose potremmo incrementare gli interventi di manutenzione ordinaria almeno per un corretto mantenimento.

I servizi che un tempo venivano assicurati (presenza della guardiania in orario scolastico) e che siamo stati in grado di fornire sino all’inizio di quest’anno (presidio medico giornaliero) potrebbero essere ripristinati, mantenendo i servizi di supporto alla motivazione e al metodo di studio dei ragazzi nonché alla gestione delle buone relazioni nelle classi.

 

Il Dirigente Scolastico

Stefano Sancandi

ENNESIMO ATTO VANDALICO A DANNO DEL NOSTRO LICEO

Oggi, Venerdì 22, è stato compiuto l’ennesimo atto vandalico ai danni della scuola impedendone l’apertura. Purtroppo perdiamo un altro giorno di attività didattiche.

Stiamo provvedendo per consentire lo svolgimento del previsto Open day di Sabato 23 e delle elezioni per la componente Genitori nel Consiglio di Istituto previste per Domenica 24.

Con le forze dell’ordine cerchiamo di coordinare una risposta per contrastare l’azione in atto di una banda di teppisti che ha preso di mira le scuole del nostro territorio con gravi atti ripetuti in più Istituti scolastici.

 

Il Dirigente Scolastico

Orario definitivo delle lezioni da Lunedì 30/09/2019

Ai Docenti

Alle Famiglie degli alunni

Agli Alunni

Al Personale ATA

 

Oggetto: orario scolastico definitivo da Lunedì 30/09/2019

Si avvisa che Lunedì 30/09 entrerà in vigore l’orario definitivo: le attività didattiche si svolgeranno dalle ore 8:00 alle ore 13:00 nei giorni con cinque ore di lezione; dalle ore 8:00 alle ore 14:00 nei giorni con sei ore di lezione e dalle ore 8:00 alle ore 15:00 nei giorni con sette ore di lezione.

 

IL Dirigente Scolastico

     Stefano Sancandi

 

Gli Studenti del Primo Levi presentano i risultati di una ricerca scientifica in collaborazione con il CNR e la Soprintendenza Archeologica di Roma

Cinque studenti del nostro Liceo hanno realizzato, nell’ambito del progetto di alternanza scuola-lavoro “Introduzione all’Archeometria”, una ricerca presso l’Istituto di Cristallografia del CNR di Montelibretti dal 7 al 12 Novembre. Si è trattato di svolgere un’indagine scientifica, con attrezzatura avanzata, su alcuni reperti rinvenuti in un sito di sepoltura di epoca longobarda dell’alto Lazio messi a disposizione dalla Soprintendenza archeologica.

Allegri Elisabetta, Azzaro Diana Paola, Cinti Chiara, Fontana Edoardo e Mancini Riccardo, studenti della V E, dopo aver svolto la ricerca e fornito agli specialisti materiale di studio per approfondire la conoscenza di quel periodo storico, hanno presentato i risultati del loro lavoro il giorno 14 Novembre in occasione di una conferenza pubblica a Roma presso la sede della Soprintendenza a Palazzo Patrizi Clementi.

Alla presenza della Soprintendente Margherita Eichberg, dell’archeologa Alessia Savi Scarponi e delle due ricercatrici del CNR Simona Carosi e Ombretta Tarquini, i nostri ragazzi hanno illustrato il sito di rinvenimento dei reperti,  introdotto i metodi della ricerca con i raggi X e presentato i risultati raggiunti utilizzando lo spettrometro XRF dell’Istituto di Cristallografia, dimostrando la loro competenza e la serietà del loro impegno.

Questionario Studenti Genitori

Questionario sul gradimento della didattica articolata in 5 giorni

 

Si è svolto tra fine Ottobre e inizio Novembre Il questionario circa il possibile gradimento della didattica articolata in 5 giorni piuttosto che 6, con apertura della scuola dal Lunedì al Venerdì.

I destinatari sono stati gli Studenti e i Genitori delle classi I-IV.

Riportiamo di seguito in due tabelle riassuntive i risultati. Non tutti hanno partecipato e qualcuno non ha potuto esprimere la propria preferenza per inconvenienti pratici. Il valore che ne deriva quindi è quello di un sondaggio, che offriamo comunque per la riflessione comune.

 

 

Questionario Studenti

Risposte inviate: 696 su 715 studenti di classi I-IV, pari al 97,3% del totale.

1. Un’organizzazione dell’attività didattica in 5 giorni dal lunedì al venerdì (anziché negli attuali 6), con chiusura della scuola il sabato, sarebbe utile e soddisfacente per il prossimo a.s. 2019/2020 molto 191 (27,4%)

423

(60,8%)

abbastanza 232 (33,3%)
poco 90 (13%)

273

(39,2%)

per niente 183 (26,3%)

 

 

Questionario Genitori

Risposte inviate: 599 su 1.430 genitori, pari al 41,8% del totale.

1. Un’organizzazione dell’attività didattica in 5 giorni dal lunedì al venerdì (anziché negli attuali 6), con chiusura della scuola il sabato, sarebbe utile e soddisfacente per il prossimo a.s. 2019/2020 molto 210 (35,%)

255

(42,5%)

abbastanza 45 (7,5%)
poco 47 (7,9%)

344

(57,5%)

per niente 297 (49,6%)